Luigi Aluigi intervista

Dalla valigia di cartone al web

Partito con la valigia di cartone nel 1955,
arriva oggi sul web per raccontarcelo.

LIBRARIA Il Palcoscenico del Libro ha collaborato (mediante un lavoro di intermediazione e documentazione) allo studio di sociologia promosso dalla Dott.ssa Irene Pellegrini e dall’Università della Svizzera: lo studio in questione indaga, in sintesi, come i media digitali siano in grado di costruire un ponte tra il passato e il presente, connettendo paesi differenti (in questo caso specifico, l’Italia e la Svizzera) attraverso il racconto delle migrazioni.
Il caso che ha dato il via alle testimonianze, gettando le basi della riflessione in esame, è stato quello di Luigi Aluigi, operaio in pensione che vive oggi a Lucrezia di Cartoceto, nelle Marche, in provincia di Fano, nella casa che ha costruito con anni di lavoro passato in Svizzera.
Luigi Aluigi parla brevemente della sua storia regalando uno “spot”, una “puntata pilota” della ricerca Dalla valigia di cartone al web, la quale racconta più di cinquant’anni di migrazione italiana nella confederazione elvetica. Il mondo è cambiato in tutto questo tempo, anche Gigi è cambiato e sicuramente non si sarebbe aspettato, ormai più’ di sessant’anni fa, di poter raccontare la sua storia seduto dal comodo studio di LIBRARIA, parlando direttamente ad un pubblico ideale fatto di tutti i suoi concittadini che vivono all’estero.
Dalla valigia di cartone al web ha anche questo obiettivo: accendere una luce sul collegamento fra vecchie e nuove migrazioni, perché se è vero che il mondo è cambiato rispetto al secondo dopoguerra, è altrettanto vero che lo ha fatto attraverso le storie delle persone, del loro modo di lavorare, di vivere e di parlare. La società in rete, attraverso la tecnologia dell'informazione, rivoluziona i concetti di spazio e tempo; si può essere vicini anche da lontano ed il passato può raccontarsi al presente come non è mai stato possibile prima.

Autore del progetto: Irene Pellegrini
Approfondimento: Pagina della ricerca

Il video dell'intervista