LA BIBLIOTECA

Storie di libri, librai e bibliofili seriali

giovedì 31 maggio 2018 ore 18:30
al Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica di Roma (RM)

Locandina evento

È stata presentata giovedì 31 maggio, alle ore 18:30, nel Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica di Roma, la mise en éspace ideata e realizzata da LIBRARIA Il Palcoscenico del Libro e scelta dal Cepell (Centro per il Libro e la Lettura) come conclusione dell’edizione 2018 del Maggio dei Libri: la campagna nazionale, promossa insieme al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, per ricordare e far riscoprire a tutti il valore della lettura come strumento di crescita personale, civile e sociale.

Nella splendida cornice della Biblioteca Angelica, insieme a molti appassionati e curiosi erano presenti anche diversi addetti ai lavori, dell’editoria e del teatro. In prima fila, la responsabile della Biblioteca Angelica, Fiammetta Terlizzi, e la direttrice del Cepell, Flavia Cristiano, in compagnia di librai, bibliotecari, autori freschi di pubblicazione, drammaturghi, teatranti e registi di teatro. Tutti entusiasti e meravigliati di fronte alla particolare originalità con cui si è pensato di mettere in scena il libro e la lettura.

Alcuni degli ospiti hanno così commentato la mise en éspace:
“Un esperimento artistico decisamente affascinante e coinvolgente che permette allo spettatore di immergersi nella magia del libro stampato e di ciò che vi ruota intorno, dalla stesura alla pubblicazione, attraverso aneddoti e retroscena. Se poi lo spettatore è anche un appassionato di lettura, allora il coinvolgimento sarà totale”. (Flaminio Boni, critico teatrale, scrive sul suo blog Un posto in prima fila a teatro)
"La forza di questo esperimento sta tutta nella dinamicità della rappresentazione, nel suo muoversi intorno allo spazio e agli spettatori, nell'alternanza di un registro tecnico e divulgativo, nell'inserimento multimediale, con video e musiche che rendono viva e costante l'attenzione di chi sta ascoltando. Si torna a casa con in tasca il piccolo regalo di ‘Libraria’: una lista con consigli di lettura e, negli occhi, la luce che illumina la monumentale scaffalatura semicircolare in legno innestata da Nicola Fagioli tra il 1760 e il 1766. E, nelle orecchie, il suono di alcune magiche parole “per scoprire quei libri di cui non si sospettava l'esistenza”. (Silvia Mattina, critico e curatrice, scrive per il Periodico Italiano Magazine)

Con questa performance LIBRARIA ufficializza quindi la sua presenza nella Capitale, dove la ricchezza di luoghi intrisi di storia e cultura come la Biblioteca Angelica può apportare un ulteriore e decisivo contributo a un’inedita e originale promozione del libro e di tutte le sue peculiarità.

Testo di: Daniele Aluigi e Claudio Pallottini
Interprete: Daniele Aluigi
Regia: Marco Simeoli
Aiuto regia e coordinamento tecnico: Antonio Gabbiani