FRAMMENTI DI NOI

Storie, immagini, racconti, emozioni dei protagonisti

sabato 15 dicembre 2018 ore 18:00
all'Hotel Porta Maggiore di Roma (RM)

Locandina evento

Oltre il confine “... dopo una vita di costruzione dell’autonomia, di forma e sostanze uniche, il corpo manifesta bisogni che lo consegnano a mani estranee. Queste mani potranno essere sagge e le loro manovre efficaci solo se accompagneranno la loro azione con l’ascolto globale di percezione fisica e di parola scambiata...”

Insieme ad A.I.FI. (Associazione Italiana Fisioterapisti) della Regione Lazio - e grazie al Patrocinio del Municipio VII del Comune di Roma Capitale, Cittadinanzattiva Lazio Onlus, l’Università degli Studi di Roma "La Sapienza", la Società Italiana Fisioterapia e Riabilitazione SIFIR, l’Associazione Duchenne Parent Project Onlus, la Lega Italiana per la lotta contro i tumori LILT, l’Associazione Italiana Sindrome Atassiche AISA ONLUS e l’Associazione “Avrò cura di te” – rete di supporto domiciliare -, LIBRARIA Il Palcoscenico del libro è stata coinvolta per dare voce alla medicina narrativa attraverso il contributo degli ospiti chiamati a partecipare: Maria Dolores Listanti, Fabio Amanti, Anna Maria De Cave, Carlo Rossetti, Giuliano Mari, Caterina Dietrich e Massimo Cangelli hanno portato le proprie storie sul palcoscenico della condivisione.

Per raccontare la delicata “relazione di cura” esistente tra fisioterapisti e persone con disabilità o malattia, si è scelto di partire dai brani dei libri scritti dagli ospiti convenuti e che perfettamente hanno reso palpabili i frammenti della loro storia personale; nell'intreccio della narrazione, paziente e terapia si sono fusi in un insieme, connotando la riabilitazione come un percorso che è reso possibile solo dalla condivisione e dallo scambio.

Nella “relazione di cura”, infatti, il terapista è l’esperto che espande i mezzi che la disabilità nasconde, in modo che il paziente possa conoscere bene le proprie capacità, i propri mezzi e li possa utilizzare, attraverso una conoscenza di sé, per la ricostruzione di un progetto di vita.

Brani tratti da:
- Maria Dolores Litanti, Dario Valenti, “Cure palliative: riabilitazione al contrario”, da Il Fisioterapista, 2016;
- Fabio Amanti, Daniele. Storia di un bambino che spera, Aliberti Editore, 2009;
- Giuliano Mari, Cure and care coaching. La comunicazione che cura, Paletra della Scrittura, 2016;
- Caterina Dietrich, Frammenti di me. Apostrofi temporali di vita, Pioda Imaging Edizioni, 2016;
- Massimo Cangelli, Riflessi di luce e inchiestro, Giazira Scritture, 2017;


Interprete: Daniele Aluigi
Regia: Antonio Gabbiani